Ci trovi anche qui:

Commercio elettronico distribuito su più canali: negozi, marketplace e dropshipping

ecommerce-multicanale-ebay-amazon-spartoo-dropshipping

 

Un progetto di eCommerce distribuito consente di porre in vendita il proprio catalogo prodotti su più canali di vendita online: (1) siti eCommerce, (2) Marketplace e (3) reti di altri venditori online.

I prodotti in questione potranno essere posseduti direttamente dal venditore online, oppure essere conservati presso magazzini di aziende partner, le quali effettueranno la spedizione direttamente ai clienti finali, a nome del venditore online (dropshipping).

(1) Uno po più siti eCommerce

Attraverso un proprio sito di commercio elettronico, il venditore potrà esporre il catalogo prodotti ai potenziali clienti, e concludere la compravendita con alcuni di essi.

Le modalità per attrarre i potenziali acquirenti e condurli all'acquisto ed al ri-acquisto sono varie; questi temi sono affrontati dalle discipline del web marketing (SEO Search Engine Optimization, ovvero ottimizzazione del sito per i motori di ricerca, e SEM - Search Engine Marketing, ovvero marketing per i motori di ricerca) e dalle tecniche CRM (Customer Relationship Management, ovvero cura della relazione con il cliente).

Una delle modalità per favorire l'ottimizzazione sui motori di ricerca e targhettizzare i potenziali clienti (sui quali poter quindi svolgere azioni di marketing specifiche) è quella di suddividere il proprio catalogo in sezioni omogenee e pubblicare siti eCommerce dedicati a particolari categorie di prodotti o addirittura a specifici prodotti, facendo leva sui possibili modi che gli acquirenti utilizzeranno per cercare i nostri prodotti.

Osserviamo per esempio la strategia di differenziazione di 101 VETRINE, la quale ha creato una rete di siti eCommerce, in parte non specializzati, ma destinati a promuovere importanti porzioni di catalogo (vedi i siti www.centounovetrine.com e www.vetrinaok.it), ed in altra parte con specializzazione basata sul brand o sulla tipologia di prodotti (es. www.emotiko.com, www.fedine-emotiko.com, www.gioielli-acciaio.com). L'esperienza ci insegna che con più siti eCommerce si aprono più possibilità di vendita!

(2) Vendita sui marketplace come eBay, Amazon e Spartoo

La messa in vendita sui marketplace più diffusi (eBay ed Amazon per citare quelli generalisti, Spartoo se ci riferiamo invece al mercato del fashion e delle calzature) consente di entrare in contatto con un elevato numero di potenziali clienti senza dover gestire le attività di marketing, in quanto saranno i gestori dei marketplace stessi a preoccuparsi della promozione, visto e considerato il fatto che la maggior parte dei loro proventi (o dei nostri costi, per dirlo guardando l'altra faccia della medaglia) deriva da commissioni sul valore finale del venduto.

Per i venditori professionali sono infatti previste quote di iscrizioni mensili (39 € / mese per eBay ed Amazon, nel momento in cui scriviamo questo articolo) che consentono di pubblicare illimitate inserzioni in 5 mercati europei, più una commissione sul valore finale sul valore delle vendite che oscilla fra il 5 ed il 15%

(3) Sfruttamento di una rete di venditori online (dropshipping come fornitore)

Un'altra interessante opportunità commerciale è quella di offrire la possibilità di vendere il proprio catalogo ed il proprio magazzino ad altri venditori online, i quali utilizzeranno i propri mezzi per gestire la promozione dei nostri prodotti. Il nostro ruolo diventerà quello di fornitore beni in dropshipping (spediremo i beni ai clienti dei nostri rivenditori "a goccia", non all'ingrosso).

La sincronizzazione del catalogo: prodotti, giacenze di magazzino, immagini, ecc..

Per poter gestire una rete commerciale così articolata è necessario uno strumento in grado di gestire il dialogo fra i vari sistemi informatici, che coordini il trasferimento automatico di prodotti, immagini, giacenze di magazzino, fotografie, ecc.. 

Che la piattaforma sia VirtueMart, PrestaShop, Magento, OSCommerce, OpenCart, poco deve importare, ed anche il gestionale: Danea, Zucchetti AdHoc Revolution, ESA Software, ecc..

Questo è il ruolo di bindCommerce!

Questo sito fa uso dei Cookie per il funzionamento della piattaforma e per le statistiche. - maggiori dettagli Prosegui se sei d'accordo.